#

L'idea

Gli eventi da cui è scaturita l'idea.
Scaffali della biblioteca di Forlimpopoli
Scaffali della biblioteca di Forlimpopoli

Mi capita spesso di accompagnare mia moglie alla biblioteca di Forlimpopoli per cercare dei libri, una volta, mentre lei cercava le sue cose, mi misi a leggere un numero del periodico "le Scienze (Nuova pagina)".

Lettura sempre interessante per uno cresciuto con i Lego

Lego store, Torino
Lego store, Torino

che 20 anni fa sognava di regalarsi il Mindstorm (Nuova pagina), per poi ripiegare su un decisamente più economico Arduino (Nuova pagina).

Arduino Uno compatibile con display LCD grafico 128x64
Arduino Uno compatibile con display LCD grafico 128x64

Non mi scandalizzo se qualcuno mi collega delle pedaliere al flauto traverso.

Kit pedaliere, Cesena, 2015

E nemmeno mi faccio troppi scrupoli a smontare una fotografia per crearci tutt'altro (Nuova pagina).

Uno shape viewer per modelli tridimensionali
Uno shape viewer per modelli tridimensionali

E l'argomento era veramente stimolante: quanto grande può diventare una macchina che utilizzi la meccanica quantistica prima che le sue funzioni di stato collassino e diventi una deterministica macchina newtoniana? (Nuova pagina)

L'argomento si dibatte da tempo, sono state fatte varie ipotesi sul perchè del collasso ed ognuna di queste porta a risultati diversi.

Un profumino che si spande nell'aria ci fa capire che è ora di rientrare.

La scuola di cucina di Casa Artusi
La scuola di cucina di Casa Artusi

La biblioteca infatti è all'interno della casa di Pellegrino Artusi (Nuova pagina), autore del celebre volume "La scienza in cucina e l'arte di mangiar meglio (Nuova pagina)", ed ospita anche una nota accademia di cucina. E' un libro di ricette (la bibbia della cucina romagnola), ma un'ampia introduzione tratta anche dell'igiene e di tanti altri aspetti legati al cibo: anche questa è stata una interessante lettura.

Questi stessi argomenti li avrei ritrovati, approfonditi ed in chiave più attuale, qualche mese dopo al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano (Nuova pagina).

«Il futuro del cibo» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano
«Il futuro del cibo» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

E così tra imponenti macchinari

«Centrale elettrica Regina Margherita» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano
«Centrale elettrica Regina Margherita» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

imbarcazioni che sembrano venute dallo spazio

«Catamarano classe Coppa America» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano
«Catamarano classe Coppa America» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

ricordi di gioventù

«Cabina telefonica pubblica» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano
«Cabina telefonica pubblica» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

arrivo alla sezione dove si parla delle particelle subatomiche.

«Alla ricerca delle particelle» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano
«Alla ricerca delle particelle» - Museo della Scienza e della Tecnica, Milano

Come diceva qualcuno "il naufragar m'è dolce in questo mare".

Già, il mare. Di li a pochi giorni sarebbe iniziato il Festival dell'Aquilone (Nuova pagina) sulla spiaggia di Pinarella.

Festival internazionale dell'Aquilone, Pinarella di Cervia
Festival internazionale dell'Aquilone, Pinarella di Cervia

Una grande festa di colori che porta tutti a guardare all'insù

Festival internazionale dell'Aquilone, Pinarella di Cervia

ma anche a terra si trovano cose assai interessanti.

Festival internazionale dell'Aquilone, Pinarella di Cervia

Ed a quanto pare non solo io trovo cose interessanti: il signore con la GoPro sul treppiede che cattura i passanti come il ragno con la tela, la ragazza accovacciata, la mammina con il telefono... tutti intenti a fare fotografie.

Inizio a pensare che la fotografia ha due aspetti che la legano al mondo quantistico.

L'immagine latente nella pellicola, che non mostra il suo vero volto fino a che non sviluppiamo il rullino. Qualcosa di molto simile al celebre "gatto di Schrödinger (Nuova pagina)".

Eclissi totale di Luna del luglio 2018
Eclissi totale di Luna del luglio 2018

Purtroppo il proliferare di display sulle macchine fotografiche ed altri strumenti di ripresa ha fatto perdere quella magia.

L'altro concetto invece è quello dell'indeterminazione: un osservatore di un sistema quantico non rimane mai estraneo, ma perturba, in maniera più o meno evidente, il sistema sotto osservazione. Un fotografo, nell'atto della ripresa, non è un semplice osservatore, ma crea una nuova immagine con lui protagonista.

Qui di esempi ne abbiamo a bizzeffe.

A chi fosse interessato a scoprire qualcosa di più sul "magico" mondo quantistico posso consigliare questa breve introduzione (Nuova pagina) del prof. Vittorio Lubicz.

Inizio pagina
Successivo
Sommario
Precedente
 
Creative Commons  License BY-NC-SA
Ove non diversamente specificato i contenuti del sito sono rilasciati con licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0 

Copyright © 2007-2020 The Strawberry Field - Roberto Ceccarelli