#

Introduzione

Come è nato questo tutorial.
Le carte de visite de il fotografo quantistico

Dopo aver assistito alle interviste in diretta streaming sul gruppo Facebook 'Contemporary Carte de Visite' (Nuova pagina) e sfogliato il catalogo del concorso 'Il mondo in tasca 2020' (Nuova pagina) ho voluto tentare anch'io di creare delle carte de visite fotografiche.

Ho pensato di dare un corpo fisico a delle immagini che avevo utilizzato come storie per Instagram e Facebook per pubblicizzare la mostra "il fotografo quantistico" .

Le "storie" sono immagini digitale dalla vita brevissima, dopo 24 ore dalla pubblicazione scompaiono. Stampandole su un supporto fisico gli si dona una lunghissima durata e si mettono al riparo dalla obsolescenza tecnologica: i file digitali per essere vionati devono essere elaborati da apparecchiature che nel tempo diventano irreperibili; chi ha i mezzi per leggere un floppy disk di 20 anni fa?

Manualmente scalo le immagini e le combino in "collage" stampabili su formati standard da un service online. Lavoro lungo e noioso.

In capo a pochi giorni ricevo i cartoncini con le stampe da ritagliare ed incollare. E proprio dal ritaglio emergono i primi problemi: alcune immagini, tra cui tutti i dorsi, hanno un fondo bianco e non ho riferimenti per i tagli.

E poi, per fare un lavoro completo, bisognerebbe anche predisporre degli appositi contenitori.

Quello che mi è mancato è un processo di tipo "industriale" che trasformi le immagini digitali in semilavorati (le stampe del service) facilmente trasformabili nel prodotto finito. Una quindicina di anni fa avevo lo stesso tipo di problema con la creazione dei menu per i DVD video: lo risolsi utilizzando ImageMagick (Nuova pagina), un vero e proprio "coltellino svizzero" per la manipolazione delle immagini, che si usa rigorosamente da linea di comando.

Descrissi il procedimento messo a punto su una importante rivista di programmazione ed in un tutorial su questo sito.

In questa nuova serie di articoli sono presentati i sorgenti dei tools per la creazione delle carte de visite e relativi accessori; il repository completo è ospitato su GitHub (Nuova pagina) e rilasciato con licenza GNU AGPL 3.0 (Nuova pagina)perchè tutti possano adattarlo alle loro esigenze con l'invito a ridistribuirlo.

A differenza dei tools per DVD video questi sono scritti in C# 9 (Nuova pagina)utilizzando la libreria Magick.NET (Nuova pagina) che incorpora già ImageMagick e quindi non necessita di una installazione separata.

I programmi compilati possono funzionare su Windows 10, Mac OSX e Linux (solo su processori x86); purtroppo non è disponibile la versione della libreria per processori ARM e dunque non si possono eseguire su computer in formato "carte de visite" come il Raspberry Pi (Nuova pagina).

Inizio pagina
Successivo
Sommario
 
Creative Commons  License BY-NC-SA
Ove non diversamente specificato i contenuti del sito sono rilasciati con licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0 

Copyright © 2007-2021 The Strawberry Field - Roberto Ceccarelli