#

Manuale ObjectMatrix

Manuale del mailer FidoNet
 


                                CASASOFT ObjectMatrix
                 Tool di integrazione per sistemi FidoNet compatibili
                                versione 2.00 per DOS



                           (c) 1991-1992 Roberto Ceccarelli
                            tutti i diritti sono riservati








                          Manuale d'installazione e impiego


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00





                                      ATTENZIONE


                       LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTE INFORMAZIONI
                           PRIMA DI UTILIZZARE IL PROGRAMMA



                    Questo programma e la sua documentazione sono
                        Copyright 1991-1992 Roberto Ceccarelli
                           Tutti i diritti sono riservati.
              Ne sono consentiti l'uso e la distribuzione solo ai sensi
                      della licenza riportata in questo manuale



                         CASASOFT, ObjectMatrix e PrettyWoman
                   sono marchi di proprieta' di Roberto Ceccarelli
                  tutti gli altri marchi, registrati o meno, sono di
               proprieta' dei rispettivi possessori elencati in questo
                                       manuale.




                            LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA'
              L'autore e chiunque altro in sua vece, non fornisce alcuna
                   garanzia di alcun tipo, implicita od esplicita.
                 Tutte le conseguenze relative all'uso del programma,
                 inclusi danni materiali a cose o persone, perdite di
             profitti o altri incidenti dovuti a questo programma o alla
             sua documentazione sono a completo carico dell'utilizzatore
              anche se viene avvisato del fatto che tali danneggiamenti
                                   sono possibili.



















                                                                        2


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                             BREVE STORIA DI OBJECTMATRIX

             Questo programma nasce dalla necessita' di disporre di un
             packer piu' rapido e semplice da usare del vecchio (benche'
             efficiente) Dutchie che mi era stato dato assieme al
             binkley.
             Mio scopo era semplicemente fare dei pacchetti dei messaggi
             senza necessita' di scheduling o routing, visto che come
             point non ne avevo la necessita'.
             La prima versione (che in realta' si chiamava IfnaPack) era
             proprio brutale: basti pensare che gli indirizzi erano
             hard-coded nel programma stesso.
             Quando ebbi necessita' di fornire il software per dei point
             che dovevo installare aggiunsi un piccolo file di
             configurazione dove mettere indirizzo e fakenet, ma senza
             alcuna indicazione.
             Qualcuno mi fece notare che "l'interfaccia utente e' un po'
             bruttina" ed in silenzio accolsi la sfida e mi scrissi una
             unit per gestire in modo piu' completo il file di
             configurazione.
             Poi il mio boss mi chiese se era possibile fare qualcosa
             per eliminare dall'area matrix tutti quei messaggi che
             creano i packer per mandare la posta visto che gli venivano
             segnalati dall'editor e lui, per non perdere i matrix
             importanti, se li doveva leggere tutti sciupando del gran
             tempo.
             Poi si comincio' a parlare di "ricevute di ritorno" e
             pensai bene di inserire anche questa feature.
             Infine con l'uscita del BinkleyTerm 2.50 e' nata anche
             l'esigenza delle nodelist a quattro dimensioni e anche
             questa viene soddisfatta.
             Cosi', un passo dopo l'altro, e' venuto fuori questo
             programma che si propone di eliminare tutte quelle utility
             che ingombrano gli hard disk, ognuna con la sua
             configurazione e con compiti spesso sovrapposti.

             Dalla versione 2 ObjectMatrix diventa lo strumento per
             integrare funzionalmente i vari programmi necessari ad un
             point o ad un bbs.
             Una "centrale di comando" attraverso la quale controllare e
             gestire tutto il traffico che transita sul proprio sistema.














                                                                        3


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                       SOMMARIO

             BREVE STORIA DI OBJECTMATRIX ................3
             SOMMARIO ....................................4
             CONTENUTO DELL'ARCHIVIO .....................5
             PACCHETTI CORRELATI .........................6
             LICENZA D'USO ...............................7
             ALCUNI BUONI MOTIVI PER REGISTRARSI .........9
             REQUISITI HARD/SOFT ........................10
             INSTALLAZIONE ..............................11
             Sezione [SYSTEM] ...........................13
             Sezione [LOGFILE] ..........................15
             Sezione [KILLFROM] .........................16
             Sezione [NODELIST] .........................17
             Sezione [QUICKBASE] ........................20
             Sezioni [MACRO name] .......................21
             Sezione [PACKER] ...........................22
             Sezioni [SCHEDULE name] ....................23
             Sezione [EXTERNALS] ........................24
             COME USARE OBJECTMATRIX ....................25
             Opzione Pack ...............................28
             Opzione ForcePoll ..........................29
             Opzione Rename .............................30
             Opzione Reply ..............................30
             Opzione Kill ...............................31
             Opzione Renum ..............................31
             Opzione Purge ..............................32
             Opzione Post ...............................32
             Opzione Attach .............................33
             Opzione Request ............................33
             Opzione Unpack .............................33
             Opzione CleanOut ...........................33
             Opzione Adjust .............................34
             Opzione Remark .............................34
             Opzione  Dump ..............................35
             Opzione QuickBase Export ...................35
             Opzione QuickBase Import ...................35
             Opzione QuickBase Rescan ...................35
             ESEMPI DI BATCH FILES ......................37
             LO SHAREWARE ...............................42
             Riconoscimenti .............................45














                                                                        4


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00




                               CONTENUTO DELL'ARCHIVIO

             A partire dalla versione 2.00 il programma possiede delle
             estensioni che gli consentono di operare al meglio sia con
             il normale sistema DOS che con OS/2 2.x
             A questo fine vengono forniti due programmi di
             installazione (uno per DOS, l'altro per OS/2) che si
             occupano di generare in forma corretta i seguenti files:


             OM.EXE
             Il file eseguibile del programma

             OM.HLP
             Il file con l'help ipertestuale

             OM.HST
             Elenco delle modifiche nelle varie versioni.

             SAMPLE.INI
             Esempio di file di configurazione.

             OM.DOC
             Questo file.

             REGISTER.FRM
             Modulo per la registrazione e relative istruzioni.

             OM.VGA
             Driver per schede VGA-compatibili

             OM.CGA
             Driver per schede CGA-compatibili

             Qualora il pacchetto venga prelevato da un nodo delle rete
             ISN (Italian Shareware Network) sara' presente anche un
             file PROGRAM.ISN necessario per l'ammissione a tale
             circuito.
















                                                                        5


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                 PACCHETTI CORRELATI

             A partire dalla versione 2 non tutte le possibili
             estensioni di ObjectMatrix sono comprese nel pacchetto
             base, ma ci sono alcuni pacchetti accessori che possono
             essere prelevate solo dagli interessati.

             OM200OS2.ZIP
             Contiene i files che realizzano l'integrazione con OS/2 2.x
             e che permettono di sfruttare al meglio le caratteristiche
             di questo interessante sistema operativo.
             In particolare vengono settati gli attributi estesi in modo
             da rendere disponibili le icone per la Workplace Shell e
             poter gestire in maniera ottimale la sessione DOS in cui
             girera' OM

             OM200EGA.ZIP
             Viene installato un driver particolare per la scheda EGA,
             e' ovviamente utile solo a chi e' dotato di questo genere
             di hardware.

             Tali pacchetti sono reperibili attraverso gli stessi canali
             del pacchetto principale e in particolare attraverso i bbs
             ufficiali di supporto di ObjectMatrix:

             AIR & HAM system    2:332/[email protected]  +39-541-777003
             Rainbow warrior!    2:332/[email protected]  +39-541-777105


             E' previsto a breve scadenza il rilascio di altre funzioni:
             ne sara' data notizia attraverso le conferenze echomail
             della rete fidonet.























                                                                        6


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                    LICENZA D'USO

             Questa licenza d'uso si applica a tutti i programmi
             CASASOFT, eventuali eccezioni saranno riportate nella
             documentazione.
             Qualora le condizioni poste non fossero di vostro
             gradimento vogliate distruggere la copia in vostro
             possesso.


             Questo non e' un programma di pubblico dominio, viene
             distribuito nello spirito dello Shareware secondo il quale,
             dopo un   periodo di valutazione (stabilito in un massimo
             di TRENTA giorni),  l'utente e'  tenuto a  registrare la
             sua  copia inviando all'autore una determinata cifra
             stabilita, come misura minima, dallo stesso autore.

             Il programma non e' a  vita limitata, esso  continuera'  a
             funzionare anche senza  registrazione; tuttavia alcune
             funzioni secondarie  sono  utilizzabili  solo  dopo  aver
             richiesto la registrazione e ricevuto la relativa chiave.
             Per la registrazione e' necessario compilare  e spedire
             (anche via matrix) il  modulo che troverete incluso
             nell'archivio  di distribuzione seguendo le istruzioni
             allegate al medesimo.
             Chiunque  puo'  redistribuire  il programma,  a  patto  che
             lo   faccia nell'archivio originale nel quale  e' stato
             rilasciato e  che non sia richiesta alcuna somma in cambio.
             In  nessuna    circostanza  ne il programma, ne l'archivio
             di distribuzione puo' essere modificato senza  il  consenso
             dell'autore; l'unica modifica possibile e' quella
             riguardante il formato di compressione dell'archivio (che
             comunque deve contenere tutti e solo i files dell'archivio
             originale).
             E'  vietato altresi' includere anche  solo  parte  di
             questo  programma o della sua documentazione in  altro
             software.

             E' PROIBITO DISTRIBUIRE LA PROPRIA CHIAVE PERSONALE

             Il programma puo' essere usato  in organizzazioni
             commerciali, ivi inclusi i bbs con accesso a pagamento
             totale o parziale, solo  dopo regolare registrazione.

             Questa  licenza  si  intende  accettata  in caso di
             utilizzo  del programma (anche durante il periodo di
             valutazione):  la sua  violazione comportera'  la decadenza
             dei diritti di uso del programma.







                                                                        7


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



             In nessun caso l'autore sara' ritenuto responsabile in
             occasione di  perdite  di  dati, di danni a cose o a
             persone, o  quant'altro relativo all'uso del programma;
             nessuna garanzia implicita od esplicita e' fornita sul
             funzionamento corretto  del programma ne della sua reale
             utilizzabilita' da parte dell'utente.
             L'unica funzione testata e' quella di occupare spazio sui
             dischi.

             Non viene garantito nessun supporto agli utenti, ma si
             avra' un particolare riguardo per gi utenti registrati.
             Per delucidazioni in merito a questa licenza, alle
             procedure di registrazione e quant'altro inerente all'uso
             del programma, nonche' per segnalazioni di bugs
             (possibilmente ben documentati) o consigli contattare

             Roberto Ceccarelli  fidonet 2:332/305.1
             possibilmente in matrix, grazie.





































                                                                        8


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                         ALCUNI BUONI MOTIVI PER REGISTRARSI

             Provato un programma, e visto che si decide di utilizzarlo,
             ci si scontra con l'obbligo morale di corrispondere la
             cifra pattuita all'autore.

             - Perche' dovrei sganciare dei soldi per un programma che
             va lo stesso?
             + Perche' in effetti utilizzi un programma monco, la
             registrazione ti da modo di utilizzarlo a pieno e poiche'
             la chiave sara' valida anche per tutte le prossime versioni
             (che includeranno nuove opzioni) potrai apprezzarlo sempre
             di piu'.

             - Ma se a me va bene anche cosi'?
             + Nel momento in cui attivi il programma automaticamente
             sottoscrivi la licenza d'uso in cui sta scritto che puoi
             utilizzare il programma a titolo di prova per un mese al
             massimo: trascorso questo termine la stessa licenza prevede
             tu invii il contributo.

             - E se faccio il furbo?
             + Continuerai a mandare in giro messaggi e pacchetti dove
             sta scritto che non ti sei registrato facendo la figura
             dello spilorcio, ma quel che e' peggio non incentiverai
             questo tipo di distribuzione e soprattutto non mi
             invoglierai a sviluppare nuove versioni del programma.
             Ti troverai presto con un programma obsoleto e dovrai
             perdere ancora tempo per cercarne un'altro, imparare ad
             usarlo combattere con gli inevitabili bugs ecc...

             - Quanto costa?
             Poco: questa versione solo 25.000 lire (e se ci si associa
             ci sono anche gli sconti!)

             - Come si fa?
             Si compila il modulo e si fa il versamento tramite la
             propria banca o la posta e si spedisce il tutto.
             Le istruzioni dettagliate sono nel modulo di registrazione
             (file REGISTER.FRM)















                                                                        9


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                 REQUISITI HARD/SOFT

             ObjectMatrix non ha grandi pretese, per la memoria
             potrebbero essere sufficienti 256k, ma se lo si usa in
             interattivo o si intende usare qualche programma esterno
             sarebbe bene averne di piu'.
             Con OS/2 e' possibile settare VIDEO RESTRICTION = CGA per
             ottenere circa 90k di memoria libera in piu'. (in tale caso
             pero' si perde la possibilita' di visualizzare schermi a
             43/50 linee)
             Quanto al processore e' necessario almeno un V20 o un
             80286.

             I sistemi operativi supportati sono il Dos versione 3 o
             superiore e OS/2 versione 2 o superiore.

             Il programma fa ampio uso di overlay per ridurre la memoria
             occupata in fase di escuzione: se si dispone di memoria EMS
             ObjectMatrix e' in grado di sfruttarla riducendo
             significativamente il tempo di accesso ai vari moduli
             soprattutto nel caso si utilizzi l'interfaccia full-screen.
             Con OS/2, utilizzando una sessione separata per
             ObjectMatrix puo' essere conveniente riservargli circa 300k
             di memoria EMS, mentre si possono azzerare la memoria XMS e
             DPMI che non vengono utilizzate.
             E' altresi' consigliabile avere definito nel proprio
             CONFIG.SYS FILES=20 o piu'.

             Qualora si utilizzi per compilare le nodelist e' necessaria
             parecchia memoria centrale, in quanto tutti i dati verranno
             caricati in memoria: non sara' possibile quindi compilare
             la nodelist mondiale, ma per la region e qualche lista
             personale non ci sono affatto problemi anche con soli 512k
             La quntita' di memoria disponibile puo' essere letta
             nell'ambiente a finestra sulla penultima riga in basso;
             bisogna anche tenere conto che in modalita' batch si
             dispone di circa 50kbytes di memoria libera in piu'.


















                                                                       10


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                    INSTALLAZIONE

             Se si intende utilizzare il programma sotto il sistema
             operativo OS/2 e' consigliabile prelevare il pacchetto con
             le relative estensioni e installarle seguendo le istruzioni
             loro allegate.

             A questo punto, quale che sia il sistema operativo
             utilizzato,  e' necessario creare o modificare, con un
             qualsiasi editor per testi, il file OM.INI che conterra'
             tutte le impostazioni necessarie ad ObjectMatrix per
             lavorare.

             Chi avesse gia' una vecchia versione di ObjectMatrix
             precedente la 1.40 dovra' purtroppo ripetere
             l'installazione a causa del differente formato del file,
             per gli altri sono da gestire solo le nuove features.
             Il cambiamento si e' reso necessario per poter gestire in
             maniera piu' efficiente l'elevato numero di parametri
             disponibili a partire da questa versione.

             I vari parametri sono raggruppati per sezioni; la sezione
             inizia con il proprio nome posto all'inizio della riga tra
             una coppia di parentesi quadre.
             Il termine di una sezione e' dato dall'inizio di una nuova
             sezione o dalla fine del file.

             Eventuali righe vuote o inizianti con il carattere di punto
             e virgola (;) vengono ignorate dal parser e quindi possono
             essere utilizzate per migliorare la leggibilita' del file e
             per l'inserimento di commenti.
             Una assegnazione puo' essere temporaneamente disattivata
             semplicemente facendola precedere da un carattere di
             commento.

             Le sezioni attualmente utilizzate da ObjectMatrix sono:


             * SYSTEM
             Contiene i dati specifici del sistema: indirizzi, nome...

             * LOGFILE
             Per i parametri relativi al file di log.

             * QUICKBASE
             Definizioni per la gestione dell'omonima base messaggi

             * NODELIST
             Comandi di compilazione delle liste dei nodi






                                                                       11


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             * PACKER
             Gestione del routing e scheduling comuni a tutti gli eventi

             * SCHEDULE name
             Gestione dei vari eventi posta

             * KILL
             Riservata alla funzione omonima

             * EXTERNALS
             Definizione dei programmi esterni

             * MACRO name
             Serie di sezioni che definiscono le varie macro
             (sostituiscono i files *.oms delle versioni inferiori alla
             1.40)

             Possono poi essere presenti altre sezioni a scopo di
             commento o a beneficio di altri programmi in grado di
             leggere questo tipo di file di configurazione.
             ObjectMatrix le ignorera'.

             Nelle prossime pagine verranno descritte per esteso le
             singole sezioni.

             I controlli sugli statements sono case-insensitive (cioe'
             possono essere usate indifferentemente maiuscole e
             minuscole) e generalmente anche i parametri: le eventuali
             eccezioni saranno messe in evidenza nelle singole
             definizioni.
             Tra statement e parametro possono essere lasciati degli
             spazi per migliorare la leggibilita'.
             Per gli esempi si puo' vedere il file SAMPLE.INI incluso
             nel pacchetto.






















                                                                       12


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                   Sezione [SYSTEM]

             Questa sezione deve essere obbligatoriamente presente
             qualsiasi siano le funzioni richieste ad ObjectMatrix

             * KEY=keycode
             Specifica la chiave di registrazione, se non si e'
             registrati si puo' omettere o commentare

             * ADDRESS=mycompleteaddress
             Indirizzo del point o bbs nella forma:
             zone:net/[email protected]
             E' obbligatorio!
             Serve anche per identificare il proprio boss o il proprio
             uplink nella segunte maniera: se il numero di point e'
             diverso da 0 allora il proprio uplink (o piu' propriamente
             il proprio boss) e' calcolato come lo stesso indirizzo con
             il numero di point azzerato.
             Nel caso il numero di point sia gia' uguale a 0 allora si
             assume di girare la posta al proprio network coordinator il
             cui indirizzo si trova azzerando il numero di nodo.
             Non si tiene conto di eventuali hub; inoltre se un nodo ha
             gia' point e nodo uguali a 0 diventera' esso stesso il
             proprio uplink: questa situazione puo' essere risolta
             settando correttamente il parametro uplink nella sezione
             del packer.

             * POINTNET=fakenet
             Serve per ricavare l'indirizzo in 2d del point nella forma
             fakenet/point.
             Per default e' 0
             In Italia puo' essere specificato il parametro
             REGION33POINTNET che attribuisce il numero di pointnet
             secondo la normativa della region 33 nella forma 33x/yyy =>
             2xyyy.

             * AKA  mysuppladdress
             Specifica un indirizzo alternativo per il proprio nodo.
             Possono essere inserite piu' righe di aka.

             * SYSOP  myname
             Nome del sysop: viene inserito come mittente in tutti i
             messaggi in partenza.
             Obbligatorio!

             * SYSTEM  systemname
             Nome del bbs o point.
             Obbligatorio!







                                                                       13


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             * MSGPATH  maildir
             Directory in cui si trovano i messaggi matrix.
             Obbligatorio!

             * OUTBOUND  outdir
             Directory in cui devono essere posti i pacchetti in
             partenza.
             Obbligatorio!

             * INBOUND  indir
             Directory in cui vengono depositati i pacchetti in arrivo.
             Per default la dir corrente.












































                                                                       14


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                  Sezione [LOGFILE]


             Qui vengono definiti i parametri per il file di Log, che
             viene scritto in formato BinkleyTerm.  L'identificativo del
             programma all'interno del log e' OBMA

             * FILE  pathname
             Nome e percorso del file di log che puo' essere comune
             anche ad altri programmi purche' non in esecuzione
             contemporanea.
             Il file generato e' compatibile con quello di BinkleyTerm.
             Se non specificato non viene generato alcun logfile.

             * LEVEL  level
             Livello di accuratezza del log; se omesso viene utilizzato
             il massimo dettaglio.
             Puo' essere specificato un numero od un simbolo secondo la
             seguente tabella

                    liv. sim. descrizione
                     0    !   solo errori
                     1    *   messaggi importanti
                     2    +   messaggi statistici
                     3    :   modo debug

             * QUIET Yes|No
             Se attivato sopprime i messaggi sullo schermo durante
             l'esecuzione (viene pero' regolarmente scritto il logfile,
             se richiesto)

























                                                                       15


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                  Sezione [KILLFROM]

             I questa sezione vengono elencati (uno per riga) una serie
             di mittenti, generalmente dei robot, i cui messaggi sono da
             cancellare se diretti al proprio nodo (viene controllata
             solo la prima parte del nome)
             Se omessi viene definito ArcMail
             Puo' essere specificata piu' di una riga di questo tipo
             Il parametro in linea di comando li sostituisce tutti














































                                                                       16


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                  Sezione [NODELIST]

             La compilazione delle nodelist avviene semplicemente con il
             comando OM NODELIST, cio' che invece necessita di
             spiegazione e' il contenuto del file di configurazione.
             Attenzione: nella versione attuale la compilazione avviene
             tutta in memoria, pertanto non potra' essere compilata la
             nodelist mondiale, ma solo liste piu' ridotte.
             Il programma cerca nell'apposita directory, specificata
             come indicato nel seguito, un file di testo denominato
             NODELIST.nnn dove nnn e' un numero decimale di tre cifre
             che dovrebbe indicare il giorno cui si riferisce la
             nodelist stessa. Se vengono trovati piu' files con questi
             nomi viene utilizzato quello il cui numero e' piu' elevato.

             Di seguito sono elencate le opzioni da inserire in questa
             sezione del file di configurazione e il loro significato.

             * PATH path
             Specifica il percorso dove si trovano le nodelist da
             compilare e dove porre i dati compilati. Se non specificato
             viene assunta la directory corrente.

             * MYLIST pathname
             Segmento di nodelist da aggiungere a quella principale;
             puo' essere anche specificato un path se diverso da quello
             della nodelist principale.
             Poiche' ObjectMatrix gestisce le 4 dimensioni sono
             accettate anche le keyword POINT; segue un esempio di
             nodelist per definire i point di un sistema (nel caso
             specifico quelli del nodo 332/305

             Host,332,Boss_305,Rimini,Morigi,-Unp,9600,HST,V32,CM
             ,305,Boss_305,Rimini,Morigi,-Unp-,9600,HST,V32,V42,CM
             Point,1,OM_Support,Rimini,Roberto_Ceccarelli,-Unp-,2400
             Point,2,Amiga_Point,Rimini,Andrea_Mansella,-Unp-,2400
             ..

             Il contenuto della linea HOST e di quella che definisce il
             nodo 305 contengono dati fittizi che poi verranno scartati
             in fase di compilazione perche' doppi.

             * FORCEZONE  Yes|No
             Le nodelist di region non portano in testa la definizione
             di zona; questo problema viene spesso aggirato includendo
             una nodelist personale con tale definizione. ObjectMatrix
             puo' inserire automaticamente tale definizione, se
             necessaria, con questo statement.







                                                                       17


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             * TEXTLIST  Yes|No
             Se attivato viene prodotto un tabulato con i principali
             dati dei vari nodi.

             * FIDOUSER  Yes|No
             Se attivato viene elaborato il file FIDOUSER.LST utilizzato
             per localizzare un nodo a partire dal nome del sysop.

             * VERSION6  Yes|No
             Genera i files NODELIST.DAT e NODELIST.IDX nella versione
             estesa che comprende anche i point.

             * DEFAULTPREFIX prefix
             Specifica il prefisso da aggiungere ai numeri telefonici
             che non rientrano in quelli specificati dal parametro DIAL

             * DIAL tiponumero [prefix]
             Effettua sostituzioni nei numeri telefonici: serve ad
             eliminare il prefisso internazionale nelle chiamate
             nazionali e qualsiasi prefisso in quelle urbane.
             Es. Dial 39- 0- sostituisce tutte le occorrenze di 39- con
             0- permettendo le chiamate interurbane in Italia.
             Dial 39-541- toglie tutti i prefissi dalle chiamate nel
             distretto di Rimini.

             * PASSWORD address passw
             Assegna una password di sessione al nodo specificato. La
             password e' case-insensitive e vengono considerati solo i
             primi otto caratteri.

             * DEFAULTCOST cost
             Assegna il costo per default delle chiamate. Deve essere
             specificato il costo di 1 minuto di collegamento
             nell'unita' monetaria preferita.

             * COST prefix cost
             Assegna il costo al prefisso specificato. Permette al
             mailer di stabilire se effettuare o meno certe chiamate in
             determinati eventi.

             * MODEMTYPE flag value
             Permette di assegnare un valore ad ogni tipo di modem. Il
             mailer utilizzando questi valori sara' in grado di
             selezionare la stringa di chiamata piu' idonea.

             * NODETYPE address value
             Assegna al nodo indicato valori particolari in deroga a
             quelli ricavabili dalla nodelist.

             * NODECOST address cost
             Assegna al nodo indicato un costo per la chiamata diverso
             da quello ricavabile dal prefisso.




                                                                       18


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             * NODEPHONE address phonenum
             Assegna al nodo indicato un numero telefonico diverso da
             quello ricavabile dalla nodelist magari perche' non
             pubblico. Fare attenzione che i numeri inseriti con questo
             statement non vengono elaborati dalle tabelle dei prefissi.

             * NODESYSOP address name
             Sostituisce il nome del sysop del nodo indicato.

             * NODENAME address name
             Sostituisce il nome del sistema del nodo indicato.

             * NODELOCATION address location
             Sostituisce il sito del nodo indicato.










































                                                                       19


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                 Sezione [QUICKBASE]


             Qualora si gestisca la base messaggi in formato QuickBBS si
             puo' fare uso di una serie di opzioni per l'import e
             l'export da questo formato a quello standard FTSC
             utilizzato da ObjectMatrix per tutte le sue operazioni.
             Sono sufficienti solo due parametri per utilizzare queste
             funzioni.

             * PATH  msgbasepath
             Indica dove si trovano i files della quickbase

             * NETMAILAREA  areanum
             Specifica quale area e' utilizzata per i messaggi matrix
             all'interno della base messaggi







































                                                                       20


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                 Sezioni [MACRO name]


             Quando viene attivato ObjectMatrix deve eseguire una serie
             di operazioni piuttosto complessa: deve leggere il file con
             le definizioni dei messaggi personalizzati, interpretare il
             file di configurazione, testare la presenza delle memoria
             espansa attivare il sistema di overlay e tante altre.
             Tutto questo richiede del tempo e quando si tratta di
             eseguire in sequenza una serie di opzioni la cosa puo'
             essere piuttosto fastidiosa.
             Per ovviare a questo sono state predisposte le macro:
             speciali sezioni del file di configurazione che contengono
             la sequenza dei comandi da eseguire uno dopo l'altro senza
             la necessita' di dover effettuare per ogni opzione tutte le
             operazioni citate.
             Sfortunatamente questa utilissima feature e' disponibile
             solo per le versioni registrate.

             Sostanzialmente si possono considerare come dei batch files
             con i comandi di ObjectMatrix: contengono al loro interno i
             comandi nella stessa forma in cui andrebbero scritti in un
             batch tradizionale omettendo solo OM all'inizio.
             Sono anche ammessi i parametri formali %1..%9 esattamente
             come nei batch del DOS.

             Un esempio che dimostra l'efficacia di questa feature e'
             quello della mailing list descritta quando si e' parlato
             dell'opzione POST. In quella occasione si consigliava di
             realizzare un batch file: ora vedremo come si puo'
             utilizzare una macro per avere la stessa funzione.
             Con il vostro editor create nel file di configurazione
             OM.INI una sezione di nome [MACRO MAILINGLIST] e inserite
             delle righe del tipo
             POST Angelo_Ghigi 2:332/312 %1 %2
             infine se utilizzate ObjectMatrix come packer aggiungete
             anche due righe
             KILLPACKETS
             PACK
             A questo punto con il comando
             OM MAILINGLIST Nuova_versione_ObjectMatrix ver140.doc
             otterrete subito i messaggi impacchettati contenenti il
             file ver140.doc come testo e "Nuova versione ObjectMatrix"
             come soggetto ad una velocita' sconosciuta per chi usa i
             batch tradizionali.

             Nel file SAMPLE.INI fornito sono presenti gia' alcune macro
             che potete sfruttare come esempi e base di partenza per le
             vostre funzioni personalizzate.






                                                                       21


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                   Sezione [PACKER]

             Questa sezione e' obbligatoria se si vuole usare il packer
             di ObjectMatrix, ma per un point semplice, che colloquia
             solo con il proprio boss puo' essere vuota! (anzi e' bene
             che lo sia)

             Per chi invece ha bisogno di funzioni piu' specifiche ecco
             maggiori informazioni.

             * BOSS  address
             Il boss di un point, o l'uplink di un BBS vengono calcolati
             come descritto alla voce ADDRESS; se l'indirizzo ottenuto
             con quel metodo non e' quello desiderato puo' essere
             sostituito con questo switch. In particolare puo' essere
             utilizzato per ruotare la posta al proprio Hub o ad una
             diversa linea del Boss

             * UPLINK  address
             Un sinonimo dell'opzione BOSS

             * NOROUTE  address
             I messaggi diretti all'indirizzo specificato non vengono
             ruotati all'uplink ed i relativi pacchetti hanno priorita'
             Normal

             * HOLD  address
             I messaggi diretti all'indirizzo specificato non vengono
             ruotati all'uplink ed i relativi pacchetti hanno priorita'
             Hold (cioe' vengono spediti solo se il destinatario chiama:
             i point normalmente devono essere dichiarati Hold)

             * CRASH  address
             I messaggi diretti all'indirizzo specificato non vengono
             ruotati all'uplink ed i relativi pacchetti hanno priorita'
             Crash (cioe' vengono spediti immediatamente)

             Questa versione ancora non supporta la possibilita' di
             effettuare routing per nodi diversi dal proprio uplink: il
             codice e' gia' predisposto per questa funzione, ma sara'
             attivata solo dalla prossima versione perche' ancora in
             fase di test.
             Sempre dalla prossima versione sara' data la possibilita'
             di gestire le wildcards negli indirizzi.











                                                                       22


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00




                               Sezioni [SCHEDULE name]



             Descrivono informazioni aggiuntive a quelle specificate
             nella sezione [PACKER] e vengono lette solo se viene
             indicato lo specifico evento.

             I parametri utilizzabili sono gli stessi gia' descritti
             precedentemente.
             La priorita' di un nodo non puo' essere ridefinita in
             queste sezioni, mentre puo' essere ridefinito il boss (o
             uplink)

             Una descrizione completa della procedura di packing e
             dell'utilizzo degli switch relativi sara' data piu' avanti
             nella descrizione della funzione PACK.

             Eventuali suggerimenti per miglioramenti a questa sezione
             sono molto graditi!


































                                                                       23


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                 Sezione [EXTERNALS]

             In questa sezione vanno elencati i programmi esterni
             lanciabili all'interno dell'ambiente interattivo.

             Puo' trattarsi di editor per testi, lettori di messaggi,
             echomail processors e quant'altro sia ritenuto utile.

             I programmi disponibili saranno selezionabili da una
             finestra richiamabile dal menu di sistema e saranno
             identificati da un nome descrittivo (che puo' contenere
             anche degli spazi)

             La sintassi delle righe di questa sezione e'

             nome_descrittivo = riga_di_comando [parametri...]


             Questa comoda funzionalita' e' riservata ai soli utenti
             registrati: gli altri possono usare la sola shell al
             processore dei comandi (che e' gia' definita nel menu di
             sistema e quindi non deve essere dichiarata in questa
             sezione salvo casi particolari come ad esempio l'uso
             contemporaneo di 4dos e command.com)































                                                                       24


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                               COME USARE OBJECTMATRIX

             Il programma puo' essere usato in due modalita': interativa
             e batch.
             Questo manuale non trattera' del'uso dell'interfaccia
             interattiva in quanto estremamente intuitiva, si consideri
             inoltre che i comandi disponibili sono i medesimi
             disponibili in modalita' batch, oltre ad alcune funzioni
             specifiche che non avrebbero senso in modalita' batch, e
             quindi ci si potra' sempre riferire a questo mauale per
             informazioni piu' dettagliate oppure consultare l'help in
             linea, sensibile al contesto, e attivabile mediante il
             tasto F1.
             Per entrare in modalita' interattiva e' sufficiente
             chiamare il programma con OM.

             Per utilizzare ObjectMatrix in modo batch (ad esempio in
             eventi di manutenzione) si deve usare la sintassi:
             OM opzione [parametri...]
             dove le opzioni disponibili sono le seguenti.

             * PACK
             crea i pacchetti dei messaggi in partenza

             * FORCEPOLL
             crea un pacchetto vuoto per forzare la chiamata

             * CLEANOUT
             cancella i messaggi di attach spediti dal mailer

             * KILLPACKETS
             cancella tutti i pacchetti creati da OM

             * PACKETLIST
             crea un file di testo con il contenuto dei pacchetti
             generati dal packer di OM

             * UNPACK
             importa i pacchetti

             * RENAME
             cambia il nome del destinatario nei msg in arrivo

             * REPLY
             genera le "ricevute di ritorno"

             * POST
             per creare un messaggio

             * ATTACH
             genera un file/attach




                                                                       25


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



             * REQUEST
             genera un file/request

             * KILL
             cancella i messaggi con determinato mittente

             * RENUM
             rinumera i messaggi a partire da 1

             * PURGE
             per ripulire l'area matrix dai mesaggi spediti o non piu'
             necessari

             * ADJUST
             sistema nell'header del messaggio zona e point basandosi
             sul contenuto dei kludge.

             * NODELIST
             compila la nodelist

             * REMARK
             inserisce una nota nel logfile

             * DUMP MESSAGES
             crea un file di testo con il contenuto di tutti i messaggi
             matrix presenti

             * DUMP INBOUND
             crea un file di testo con il contenuto dei pacchetti
             presenti nella directory di inbound.

             * DUMP OUTBOUND
             crea un file di testo con il contenuto dei pacchetti
             presenti nella directory di outbound.

             * QUICKBASE EXPORT
             converte i messaggi da formato QuickBBS in formato FTSC

             * QUICKBASE IMPORT
             converte i messaggi da formato FTSC in formato QuickBBS

             * QUICKBASE RESCAN
             estrae tutti messaggi matrix locali dalla QuickBase












                                                                       26


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             E' inoltre disponibile lo switch /? in modo da assicurare
             una maggiore uniformita' d'uso con il DOS 5
             Se invece si richiede OM opzione ? verra' mostrato l'help
             relativo a quella determinata funzione.
             Quando si richiama l'help da linea di comando DOS il
             programma entra in modo interattivo automaticamente.
             Nelle prossime pagine saranno descritte in dettaglio le
             varie opzioni disponibili.
















































                                                                       27


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00




                                     Opzione Pack


             Uso:  PACK [schedulename]

             Prepara i pacchetti di posta, i file attach e i file
             request da utilizzarsi in un ambiente tipo BinkleyTerm.

             Il routing segue le seguenti regole:
             - I file requests sono impacchettati direttamente per il
             nodo di destinazione; vengono rifiutati se il nodo mittente
             risulta diverso dal proprio.
             L'eventuale testo del messaggio non viene trasmesso.

             - I messaggi in partenza dal proprio nodo con priorita'
             diversa da Normal sono impacchettati direttamente per il
             nodo di destinazione con la priorita' assegnata.
             Nel caso di messaggio crash diretto ad un point questo
             verra' ruotato al relativo boss

             - I messaggi con priorita' Normal e tutti i messaggi
             provenienti da altri nodi subiscono questi trattamenti:
             -- Se il nodo di destinazione e' indicato nelle liste dei
             Crash, NoRoute od Hold viene impacchettato per il suddetto
             nodo con la priorita' richiesta.
             Fare attenzione che in questo caso e' possibile mandare
             messaggi crash direttamente ai point senza redirezione al
             boss!
             -- Se il nodo di destinazione non e' specificato in nessuna
             di queste liste allora il messaggio viene inviato
             all'uplink con la priorita' eventualmente assegnata a
             quest'ultimo (se invece non viene assegnata alcuna
             priorita' all'uplink si considera in Normal)

             I messaggi cui e' attaccata l'arcmail non vengono
             impacchettati, ma viene spedito il relativo file. Essi
             vengono individuati controllando l'estensione del file
             attaccato che nel caso specifico e' nella forma
             mo?|tu?|we?|th?|fr?|sa?|su?

             Nei messaggi di file request e di attach e' possibile
             specificare piu' di un file da richiedere o da trasmettere.

             Qualora fossimo nella necessita' di forzare una chiamata
             verso un nodo anche se non c'e' posta in partenza potra'
             essere utilizzata la funzione FORCEPOLL descritta piu'
             avanti.







                                                                       28


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             Attenzione: ogni volta che viene lanciato il packer vengono
             analizzati tutti i messaggi presenti nella directory della
             posta, gia' processati o meno, ed aggiunti agli eventuali
             pacchetti gia' presenti.
             E' quindi NECESSARIO far precedere ogni chiamata di questa
             funzione dalla funzione KILLPACKETS
             La cosa piu' efficiente e sicura e' creare una macro del
             tipo:

             [MACRO REBUILD]
             KillPackets
             Renum
             Pack %1

             che potra' essere chiamata dal batch di gestione del bbs o
             del point con:

             OM REBUILD [schedulename]

             e che effettuera' tutte le operazioni richieste senza
             possibilita' di errori.



                                  Opzione ForcePoll


             Uso: FORCEPOLL  node

             Il parametro e' obbligatorio

             Crea un pacchetto vuoto con priorita' CRASH per il nodo
             indicato; se e' gia' presente un pacchetto con tale
             priorita' per quel nodo il comando non ha effetto.

             Serve a forzare chiamate in automatico durante gli eventi
             posta; il pacchetto viene rimosso o dal mailer quando
             effettua la chiamata o dalla funzione KILLPACKETS


















                                                                       29


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00




                                    Opzione Rename


             uso: RENAME [original_name [new_name]]

             Se new_name viene omesso si usa per default il nome del
             sysop; se new_name viene utilizzato bisogna specificare
             anche original_name; se original_name viene omesso viene
             utilizzato 'SysOp' per default.
             I controlli di original_name sono fatti in modo case-
             insensitive.
             Se si utilizza una versione non registrata i parametri in
             linea di comando sono ignorati.

             Se e' necessario inserire degli spazi questi vanno
             sostituiti da tratti di sottolineatura (_).


             Questa opzione e' stata realizzata in particolare per
             l'utilizzo assieme alle note utilities MBUtil che importano
             i messaggi matrix nella QuickBase solo se indirizzati al
             nome del sysop e non semplicemente a SysOp o che altro.
             Si rischia spesso di non vedere questi messaggi che a volte
             potrebbero anche essere importanti: con questa utility si
             dovrebbe poter importare tutto.
             Comunque e' consigliabile fare l'import nella base messaggi
             quick utilizzando l'apposita funzione di ObjectMatrix che
             controlla solo l'indirizzo del destinatario.



                                    Opzione Reply


             Non richiede parametri.

             I messaggi generati hanno come mittente il nome del SysOp e
             come destinatario il mittente originale.

             Sono posti nella directory della posta per essere
             successivamente impacchettati.


             Leggendo le specifiche FTS-1 si nota come sia definita una
             coppia di bit che permettono di gestire un sistema di
             "ricevute di ritorno" per i messaggi matrix.
             Questa opzione controlla se un messaggio diretto al nostro
             nodo ha il bit di richiesta settato e se cosi' e' crea un
             breve messaggio di risposta per il mittente con il
             corrispondente bit di risposta settato (e senza chiedere




                                                                       30


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             ulteriori conferme).
             E' molto utile per sapere se un messaggio e' arrivato a
             destinazione o si e' perso per strada ed eventualmente
             quanto tempo ha impiegato ad arrivare.

             Poiche' alcuni mail processor cancellano i suddetti bit
             vengono generate le risposte anche per quei messaggi che
             nel subject riportino, in qualsiasi posizione, la stringa
             '*RR*' (ovviamente senza apici).

             Nel messaggio originale viene inserito un kludge che
             notifica l'avvenuta spedizione della ricevuta.



                                     Opzione Kill


             Uso: KILL [mittente]

             Cancella tutti i messaggi pervenuti con mittente indicato.
             Se il parametro manca (oppure si usa una versione non
             registrata) si usano i nomi definiti nell'apposita sezione
             del file di configurazione e se non specificato niente
             "ArcMail" per default

             I controlli sono case-insensitive, riguardano solo la parte
             iniziale della stringa ed eventuali spazi vanno indicati
             con il carattere di sottolineatura


             Viene utilizzata per evitare che l'area matrix venga
             riempita da tutti quei messaggi che i mail processors
             creano per spedire i pacchetti compressi di posta oppure
             programmi come Kick che nel nostro nodo utilizziamo per
             spedire le nodelist aggiornate.
             Questi messaggi vengono cancellati in quanto di nessuna
             utilita' per chi li riceve.



                                    Opzione Renum


             Non richiede parametri

             Rinumera a partire da 1 i messaggi nell'area definita nel
             file di configurazione.
             A differenza di altre utility similari che devono essere
             modificate a seconda della versione di DOS in uso perche'
             accedono direttamente alle strutture interne dei dischi
             ObjectMatrix effettua questa operazione servendosi dei




                                                                       31


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             servizi del DOS potendo cosi' operare in qualsiasi ambiente
             senza problemi.

             Attenzione: questa funzione non aggiorna i puntatori
             gestiti dalla funzione PACK, per cui e' indispensabile
             cancellare i pacchetti con la funzione KILLPACKETS prima di
             utilizzarla; i pacchetti saranno poi ricostruiti (assieme
             ai loro indici) da un successivo PACK




                                    Opzione Purge


             Uso: PURGE S[ent] | R[eceived]

             Cancella i messaggi che presentano settato il flag
             specificato sulla linea di comando.
             Il nome del flag puo' essere abbreviato fino a diventare la
             sola iniziale, inoltre il controllo e' case-insensitive.
             Non e' fatto alcun ulteriore controllo sui messaggi.



                                     Opzione Post


             Uso: POST destinatario indirizzo soggetto file

             Tutti i campi sono obbligatori.
             Eventuali spazi vanno indicati con il carattere di
             sottolineatura.


             Puo' essere utile per spedire automaticamente dei messaggi
             di servizio, statistiche, avvisi di nuovi files ecc.
             Io la utilizzo per gestire la mailing list degli utenti di
             ObjectMatrix con un batch file formato da tante righe del
             tipo:
             OM POST Angelo_Ghigi 2:332/312 %1 %2
             Supposto che il batch si chiami MList.bat e che voglia
             spedire a tutti il contenuto del text file VER140.DOC
             specificando come subject "Nuova versione OM" chiamero'
             MLIST Nuova_versione_OM ver140.doc
             e automaticamente tutti gli interessati riceveranno il
             matrix.

             A proposito di mailing list: se desiderate essere inclusi
             non dovete fare altro che chiederlo. Sara' mia cura
             inviarvi tutti gli avvisi delle nuove uscite o
             comunicazioni importanti riguardanti ObjectMatrix.




                                                                       32


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                    Opzione Attach


             Uso ATTACH address filename priority

             Tutti i campi sono obbligatori.
             Viene utilizzato per fare il forward di files attraverso
             files batch: particolarmente utile per spedire la nodelist
             ai downlink.




                                   Opzione Request


             Uso: REQUEST address filename

             Tutti i campi sono obbligatori.
             Come sopra permette di automatizzare i files request.



                                    Opzione Unpack


             Non richiede parametri.

             Cerca tutti i files con estensione .PKT presenti nella dir
             di inbound ed estrae i messaggi contenuti nella directory
             della matrix (anche se si tratta di messaggi echomail)
             Verra' indicato anche il programma che ha generato il
             pacchetto (purche' questo sia presente nel documento
             FTSCPROD).




                                   Opzione CleanOut


             Non richiede parametri

             Cancella i messaggi spediti che non sono stati cancellati
             al momento del packing, in particolare gli attach
             dell'echomail.
             Deve essere utilizzata dopo ogni spedizione di posta
             effettuata dal mailer.

             Fare attenzione che tale utility non e' compatibile con
             altre utility simili in quanto adotta un formato e una




                                                                       33


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             logica diversa: puo' essere utilizzata solo in connessione
             con il packer di ObjectMatrix versione 1.40 o superiori.
             Anche la funzione CLEANOUT presente nelle versioni piu'
             vecchie di OM e' incompatibile con questa.



                                    Opzione Adjust


             Non richiede parametri.

             La release 15 del documento FTS-0001 prevede che in alcune
             word dell'header siano scritti la zona e il point degli
             indirizzi di partenza e destinazione.
             Poiche' parecchi programmi non sono aggiornati in tal senso
             o utilizzano queste word per altri usi possono causare
             malfunzionamenti a questo programma. Nella migliore delle
             ipotesi vedrete gli header dei messaggi con zone e numeri
             di point piuttosto fantasiosi; in altri casi piu'
             sfortunati potreste trovare il vostro mailer che sta
             chiamando in Australia o chissa' dove.
             I programmi che conosco facciano questo sono Qmail e Lora
             nonche' tutti quelli che non lavorano a 4d.
             E' quindi consigliabile sistemare i messaggi dopo ogni uso
             di questi programmi.




                                    Opzione Remark


             Uso: REMARK [annotazione]

             Inserisce una riga nel logfile con il testo specificato nel
             parametro (una riga vuota se nulla e' specificato)

             Gli eventuali spazi vanno indicati con il carattere di
             sottolineatura

             Puo' essere utile per commentare il logfile ad esempio
             segnalando l'inizio dell'evento di manutenzione del bbs con
             la linea "Inizio evento manutenzione".
             Cio' si ottiene con il comando
             OM REMARK Inizio_evento_manutenzione










                                                                       34


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


                                    Opzione  Dump


             Non richiede parametri

             Viene creato un file testo denominato MAILDUMP.OM che
             contiene l'header decodificato e il testo di tutti i
             messaggi presenti nell'area matrix.
             E' stato inserito per effettuare operazioni di debugging in
             un'area che normalmente non e' visibile dagli editor che
             lavorano su basi messaggi evolute.


                               Opzione QuickBase Export


             Non richiede parametri

             Copia tutti i messaggi dell'area matrix della QuickBase con
             il flag di pending export attivato nella directory dei
             messaggi gestita da ObjectMatrix.

             Il messaggio originale non viene modificato salvo il flag
             di pending export che viene azzerato.



                               Opzione QuickBase Import


             Non richiede parametri

             Copia tutti i messaggi diretti al prorpio nodo (Aka
             inclusi) nell'area matrix della QuickBase.
             Il fatto di basarsi solo sull'indirizzo e non anche sul
             nome permette di far utilizzare il servizio di netmail
             anche agli utenti di programmi di bbs che usano solo la
             base messaggi in formato QuickBBS

             Il messaggio originale non viene cancellato.



                               Opzione QuickBase Rescan


             Non richiede parametri

             Copia tutti i messaggi dell'area matrix della QuickBase con
             il flag di Local attivato nella directory dei messaggi
             gestita da ObjectMatrix.





                                                                       35


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             Il messaggio originale non viene modificato.

             Attenzione: usare questa opzione con molta cautela in
             quanto puo' generare grandi quantita' di duplicati; e'
             stata sviluppata a scopo di debug ed e' stata inserita solo
             per particolari servizi di manutenzione straordinaria.


















































                                                                       36


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                ESEMPI DI BATCH FILES


             Il seguente batch file (scritto per la shell 4DOS) gestisce
             l'editing e il packing dei messaggi sul mio point.


             @echo off
             cls
             pushd

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   CASASOFT ObjectMatrix v.1.40
             Rem   (c) 1991-1992 Roberto Ceccarelli
             Rem
             Rem   4DOS batch file per gestione editor (Golded)
             Rem   e mail processor (Wmail)
             Rem --------------------------------------------------


             :GOLDRUN
             cd \point\golded
             GOLDED

             If ErrorLevel 101 Goto ERROR
             If ErrorLevel 100 Goto REBUILD
             If ErrorLevel 008 Goto ERROR

             If ErrorLevel 006 Goto E_N__
             If ErrorLevel 004 Goto E____
             If ErrorLevel 002 Goto __N__

             Goto END

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Errore Golded: abort!
             Rem --------------------------------------------------

             :ERROR
             Echo GoldED Error exit!
             Goto END

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Ricostruzione base messaggi
             Rem --------------------------------------------------

             :REBUILD
             Echo ERROR! The QBBS index files needs rebuilding!
             cd \point\mbutil
             MBUTIL Index -Recover -Delete Goto GOLDRUN





                                                                       37


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Inseriti messaggi echo e matrix
             Rem --------------------------------------------------

             :E_N__
             Echo  New Echomail & NetMail entered!
             cd \point\om
             om quickbase export

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Inseriti solo messaggi echo
             Rem --------------------------------------------------

             :E____
             Echo  New Echomail entered!
             cd \point\wmail
             wmail export -K -T
             goto pack

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Inseriti solo messaggi matrix
             Rem --------------------------------------------------

             :__N__
             Echo  New Netmail entered!
             cd \point\om
             om quickbase export

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Packer messaggi matrix e attach
             Rem --------------------------------------------------

             :PACK
             cd \point\om
             cls
             om killpackets
             om pack

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   Ripristina directory iniziale e termina
             Rem --------------------------------------------------

             :END
             popd












                                                                       38


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             Questo batch gestisce il mailer, l'unpacking dei messaggi,
             la creazione delle ricevute di ritorno e la compilazione
             della nodelist sul mio point

             @echo off
             cls

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   CASASOFT ObjectMatrix v.1.20
             Rem   (c) 1991 Roberto Ceccarelli
             Rem
             Rem   4DOS batch file per BinkleyTerm + Wmail
             Rem --------------------------------------------------


             Rem --------------------------------------------------
             Rem   attiva Fossil,VideoFossil e BinkleyTerm
             Rem --------------------------------------------------

             pushd
             cd \point\binkley
             bnu /T=512 /R=3072
             video_f
             bt
             if errorlevel 254 goto error
             if errorlevel 200 goto mail
             goto quit

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   errore del binkley: abort.
             Rem --------------------------------------------------

             :error
             echo  Errore BinkleyTerm: procedura interrotta!
             goto quit

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   procedura di import della posta
             Rem --------------------------------------------------

             :mail
             video_d
             bnu /u
             cd \point\om
             cls
             om cleanout
             om unpack
             cd \point\wmail wmail import -D
             cd \point\om
             if not exist \point\mail\*.msg goto nodelist
             cls
             om kill




                                                                       39


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



             Rem --------------------------------------------------
             Rem   se non sono stati ricevuti messaggi matrix
             Rem   utili salta al controllo nodelist
             Rem   altrimenti genera le ReturnRequest
             Rem --------------------------------------------------

             if not exist \point\mail\*.msg goto nodelist
             cls
             om rename
             om reply

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   se sono stati generati messaggi li impacchetta
             Rem --------------------------------------------------

             if not errorlevel 1 goto import
             om killpackets
             om pack

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   importa messaggi nella QuickBase
             Rem --------------------------------------------------

             :import
             cd \point\om
             om quickbase import

             Rem --------------------------------------------------
             Rem   se e' arrivata una nodelist aggiornata la
             Rem   compila per il Binkley e per Golded
             Rem --------------------------------------------------

             :nodelist
             cd \point\nodelist
             if not exist \point\inbound\region33.zip goto fine
             move \point\inbound\region33.zip
             del nodelist.*
             pkunzip region33
             except (region33.zip) ren region*.* nodelist.*
             cd \point\om
             cls
             om nodelist
             cd \point\golded goldnode -f
             goto fine











                                                                       40


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             Rem --------------------------------------------------
             Rem   termina l'esecuzione disattivando i fossili
             Rem   e ripristinando la directory iniziale
             Rem --------------------------------------------------

             :quit
             video_d
             bnu /u
             :fine
             popd














































                                                                       41


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                     LO SHAREWARE


             Avrai probabilmente sentito i termini "pubblico dominio",
             "freeware", "shareware" ed altri simili. I BBS e i
             rivenditori di software hanno molti programmi
             contraddistinti da una o piu' di queste parole.
             Purtroppo esiste parecchia confusione tra i loro
             significati, anche se ciascuno di loro ha delle precise
             connotazioni. Una volta capito il vero significato sara'
             molto piu' facile orientarsi nel labirinto dei programmi
             disponibili e capire quali obblighi si contraggono o meno
             con i vari tipi di programma.
             Ora analizzeremo nel dettaglio i termini piu' comuni.

             "Pubblico Dominio" o "Public Domain"
             Significa che il creatore del lavoro (in questo caso un
             programma, ma anche la sua documentazione...) che ha la
             proprieta' legalmente riconosciuta sull'opera dedica il suo
             lavoro al "pubblico dominio". Una volta che qualcosa e' nel
             pubblico dominio chiunque la puo' utilizzare nel modo che
             crede e l'autore perde il controllo sull'uso del suo lavoro
             e non puo' chiedere nulla in cambio di questo uso.
             Se trovi un programma che sia stato ESPLICITAMENTE
             rilasciato al pubblico dominio sei libero di usarlo come
             meglio credi senza dover niente a nessuno.
             Bisogna fare attenzione pero' a non confondere questo tipo
             di diffusione con la diffusione a titolo gratuito di
             programmi coperti da copyright la cui tutela legale verra'
             affrontata in seguito: sono di "pubblico dominio" solo le
             opere esplicitamente dichiarate di "pubblico dominio";
             qualora non si trovasse alcuna indicazione in tal senso
             l'opera e' legalmente sottoposta a tutela.

             "Copyright"
             Un opera (quindi anche un programma) coperta da copyright
             e' sottoposta al controllo da parte dell'autore che attesta
             questo diritto ponendo una annotazione all'interno
             dell'opera stessa.
             La legge concede ampi diritti al creatore dell'opera di
             stabilire i modi e condizioni di diffusione dell'opera
             stessa e prevede pene per chi viola queste restrizioni.
             Se trovi un programma protetto da copyright sei tenuto a
             seguire le direttive dell'autore circa le modalita' di
             diffusione e di pagamento per l'utilizzo del programma in
             oggetto. Di solito queste sono ben in evidenza nella
             documentazione.
             Il fatto che un programma sia coperto da copyright non
             significa affatto che si richieda il pagamento di una somma
             per il suo utilizzo: e' perfettamente lecito permettere la
             distribuzione e l'uso gratuito di un programma protetto da




                                                                       42


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             copyright, ma questo non significa che il programma stesso
             sia di pubblico dominio.

             "Shareware"
             I programmi definiti shareware sono programmi PROTETTI DA
             COPYRIGHT che vengono diffusi attraverso BBS, rivenditori
             di software e con scambio di copie tra amici. Trattasi di
             software commerciale di cui e' permessa la prova a titolo
             gratuito prima dell'acquisto.
             Questo fa dello "shareware" la migliore garanzia
             "soddisfatti o rimborsati" che si possa concedere ad un
             cliente.

             Questo programma e' distribuito con il metodo "Shareware"

             Molte garanzie "soddisfatti o rimborsati" funzionano nel
             seguente modo: si paga per il prodotto si ha un certo
             periodo di tempo per provarlo e verificare se soddisfa le
             proprie aspettative o meno.
             Se si decide di restituire il prodotto bisogna restituirlo
             (nelle condizioni originali) ed a questo punto (a volte
             anche aspettando dei mesi) si ottiene il rimborso della
             somma pagata.
             C'e' anche chi non vuole che il proprio prodotto sia
             provato: allora si intima che per avere il rimborso la
             busta contenente i dischetti sia integra; con questo tipo
             di licenza si ha diritto al rimborso solo se non si e'
             provato il programma: una vera assurdita'!

             Il metodo "shareware" e' molto differente. Con esso si
             ottiene il programma da provare per un limitato periodo di
             tempo senza dover sborsare una lira. Si e' in grado di
             provare il programma sul proprio calcolatore e nella
             propria particolarissima configurazione. Se si decide di
             non usarlo, qualsiasi sia il motivo, semplicemente si getta
             via e ce ne si dimentica del tutto.
             Non sono necessari carteggi, costose telefonate interurbane
             o raccomandate che farebbero perdere tempo prezioso.
             Se invece continuerai ad utilizzare il programma allora, ma
             solo allora, sei tenuto a pagare per esso.

             Lo Shareware e' un metodo di distribuzione, non un tipo di
             software. I programmi distribuiti come shareware sono dello
             stesso livello di quelli distribuiti dai normali canali
             commerciali: ci possono essere programmi shareware validi o
             scadenti esattamente come ci sono programmi commerciali
             validi o scadenti. La principale differenza e' che con lo
             shareware puoi sapere PRIMA di pagare se il programma e'
             buono o meno.

             Come utilizzatore di software tu hai il vantaggio di poter
             provare il programma prima di pagarlo, come autore si ha la




                                                                       43


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00


             possibilita' di dare ad un prodotto un ampia diffusione
             senza dover affrontare spese all'ordine delle centinaia di
             milioni per la promozione. Questo fatto fa si che il prezzo
             del programma risulti molto concorrenziale per chi lo
             acquista.
             Oggi ci sono molti programmi sul mercato che non avrebbero
             visto la luce o non sarebbero mai arrivati fino a te se non
             fosse esistito questo strumento di marketing.

             La sopravvivenza dello shareware e dei programmi
             distribuiti con queste modalita' e' completamente nelle TUE
             mani: solo se tu supporterai questo tipo di distribuzione,
             diffondendo le copie ai tuoi amici e pagando le
             registrazioni gli autori dei programmi shareware potranno
             continuare lo sviluppo e il supporto dei programmi.

             Non affondare un'idea intelligente!







































                                                                       44


                                               CASASOFT ObjectMatrix 2.00



                                    Riconoscimenti


             I seguenti nomi, utilizzati nella documentazione, sono
             marchi, o creazioni delle persone o aziende citate.

             * Fido, Fidonet : Tom Jennings, Fido Software
             * MS-DOS : Microsoft Corporation
             * TurboPascal : Borland Inc.
             * MBUtil : Gerard van der Land
             * IBM, PC-DOS : IBM Corporation
             * ARCmail : Thom Henderson, SEA Inc.
             * Dutchie : Henk Wevers
             * BinkleyTerm : Vince Perriello, Bob Hartman, Alan D.
             Applegate; Bit Bucket Software Co.
             * WMail : Silvan Calarco
             * Kick : Angelo Ghigi
             * LzExe : Maurice Bellard
             * Lora CBIS : Marco Maccaferri

             Spero di non aver dimenticato nessuno!


































                                                                       45
Inizio pagina
Home page
 
Creative Commons  License BY-NC-SA
Ove non diversamente specificato i contenuti del sito sono rilasciati con licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0 

Copyright © 2007-2020 The Strawberry Field - Roberto Ceccarelli